Efficienza energetica in casa parte dalle finestre

158
efficienza energetica delal casa

Il consumo per l’energia termica non solo incide sulle spese familiari (in media rappresenta il 75% delle uscite) ma anche sull’ambiente ed è un dovere di tutti ottimizzare l’efficienza energetica in casa.
L’alta prestazione energetica risulta dal rapporto tra le capacità degli impianti (caldaie, pompe di calore, pannelli solari ecc…) di ottimizzare il proprio funzionamento e, al contempo, ridurre i consumi.
Una casa ad alta efficienza energetica rispetta le tasche e l’ambiente, perché riduce la quantità di emissioni inquinanti nell’atmosfera.

La Legge a favore dell’Ambiente

Le norme sull’efficienza e il fabbisogno energetico, in vigore dal 1° Gennaio del 2018, prevedono che le abitazioni di nuova costruzione debbano rispettare la Direttiva dell’Unione Europea 2018/844 sull’efficienza energetica: almeno il 50% della richiesta di energia termica ed elettrica degli edifici deve provenire da fonti rinnovabili. Non solo nelle nuove realizzazioni architettoniche, ma anche nei piani di ristrutturazione si possono inserire elementi che migliorino le prestazioni energetiche e ci sono molti i piani Statali che sovvenzionano questo tipo di interventi.
In tal modo si invogliano i cittadini ad effettuare modificazioni essenziali in vista della salvaguardia del clima, dell’ambiente e della riduzione delle spese mensili per l’energia.

Efficienza energetica delle finestre in legno/alluminio

Che si stia progettando una nuova casa o che si stiano pianificando dei lavori di ristrutturazione, per raggiungere alti livelli di efficienza energetica in casa bisogna prestare attenzione alle caratteristiche strutturali sin dalla fase di progettazione. Un buon isolamento termico riduce gli spifferi e le dispersioni, ottimizzando anche gli impianti (caldaie, generatori ecc…) che non dovranno lavorare sempre a pieno regime per mantenere gli ambienti caldi o freschi.
Per isolare termicamente l’abitazione è necessario partire dalla scelta degli infissi, i quali schermano la casa dalla temperatura esterna. Per questo motivo vogliamo parlare dell’importanza dell’efficienza energetica delle finestre in legno/alluminio
Gli infissi in legno sono molto richiesti perché, esteticamente, il legno è un materiale che si abbina molto bene con molti stili d’arredo ed è bello da vedere. In aggiunta è un materiale dal bassissimo valore di conducibilità termica.
Un dato meno positivo però riguarda la bassa resistenza agli agenti atmosferici e dunque, nel tempo, gli infissi in legno sono soggetti ad usura. A questo proposito, l’azienda Navello ha trovato una soluzione innovativa realizzando infissi in legno-alluminio dalla grande resistenza, esteticamente belli e ad elevata efficienza energetica.

I Vetri

La scelta dei vetri è fondamentale per rendere gli infissi termicamente isolanti.
Se l’abitazione è orientata a sud, est oppure ovest, ovvero è esposta ai raggi solari, sarebbe buona norma orientare la scelta verso un vetro selettivo, perché ha la capacità di mantenere il calore all’interno dell’ambiente, nei mesi invernali, e di tenere la casa fresca, durante l’estate.
Vetri di alta qualità contribuiscono all’abbassamento delle spese per l’energia elettrica e la soglia di risparmio aumenta se si scelgono finestre con più superfici vetrate, che permettono di far entrare una maggiore quantità di luce naturale e, di conseguenza, si riduce l’utilizzo di luce artificiale aumentando l’efficienza energetica in casa. Ecco un elenco delle varie tipologie di vetri:

  • Doppio Vetro: va benissimo per abitazioni lontane dalla città, garantisce un ottimo isolamento termico e acustico;
  • Triplo Vetro: ottimo in città, si presta per l’utilizzo in zone molto soleggiate, poiché riduce, in parte, la quantità di luce che filtra dalla finestra;
  • Vetro Basso Emissivo Selettivo: mantiene il calore all’interno della casa durante i mesi invernali e difende dall’afa nel periodo estivo. Ciò è reso possibile grazie ad un sistema di ossidi di metallo installati all’interno. La scelta di questa tipologia di vetri deve essere fatta facendosi assistere da tecnici esperti che valutino l’effettiva necessità di installarli in quanto essi impediscono a molta luce naturale di penetrare.

Oltre allo spessore dei vetri, l’installazione di oscuranti e veneziane, all’interno degli stessi riducono i consumi in quanto permettono alla luce di passare impedendo però l’ingresso al calore esterno.
Infine, delle buone guarnizioni isolano totalmente gli infissi ad alta efficienza energetica evitando che pioggia, rumori, umidità e spifferi di aria calda o fredda possano infiltrarsi in casa.

Elettrodomestici ad Alte Prestazioni

La classe energetica degli elettrodomestici aumenta notevolmente l’efficienza energetica in casa. Acquistare frigoriferi, condizionatori, lavatrici, forni e altri sistemi la cui classe energetica sia A (o superiore) garantisce un elevato risparmio in quanto vengono ridotti i consumi senza compromettere le prestazioni. Dunque, quando si sceglie un elettrodomestico è necessario prestare attenzione al logo riportato sullo stesso, di solito in bella vista, dove è riportata la classe energetica di appartenenza.

La Caldaia

Anche la semplice sostituzione della caldaia apporta dei miglioramenti in termini di efficienza energetica in casa. In particolare, la scelta migliore ricade sulla caldaia a condensazione (a gas o a gasolio) i cui fumi non vengono dispersi nell’ambiente bensì vengono riutilizzati per il riscaldamento degli interni e dell’acqua.
In alternativa, un’ulteriore soluzione eco-sostenibile è la caldaia a biomassa, la quale essendo alimentata a pellet, legna o cippato, sfrutta una fonte rinnovabile e naturale per generare calore che convoglia nel sistema termo-idraulico della casa.